Home / Cultura / Cinema / Addio a Carrie Fisher, indimenticabile principessa Leia

Addio a Carrie Fisher, indimenticabile principessa Leia

15697589_10154724725167221_3311156929228564178_n

La fine del 2016, anno funestato già da lutti di celebrità e icone varie, ha visto morire anche Carrie Fisher, classe 1956, figlia d’arte, per tutta una generazione e oltre la principessa Leia di Guerre stellari Star Wars.
Le cronache parlano di un infarto, c’è chi ha malignato ricordando il passato ormai remoto di tossicodipendenza dell’attrice, un capitolo chiuso da anni e su cui Carrie Fisher era anche tornata spiegando problemi e percorso di riabilitazione nel libro Cartoline dall’inferno. Per il resto, Carrie Fisher era comparsa in parecchi altri film, per lo più in ruoli di supporto, era anche produttrice e sceneggiatrice.
Per tutti è rimasta la principessa Leia, ruolo che ha ripreso ne Il risveglio della forza l’anno scorso e nel recente Rogue one dove è ricomparsa giovane grazie ad un trucco di computer graphic, visto che l’ultima storia di Star Wars uscita al cinema raccontava l’antefatto della cosiddetta trilogia classica, il furto dei piani della More nera. Un personaggio iconico e amatissimo dai fan, che l’attrice aveva continuato a frequentare, partecipando a convention e simili.
Leia, principessa grintosa e non certo in attesa di qualcuno che la salvi, ha aperto nuove strade al protagonismo femminile, in un genere che in molti hanno considerato per anni solo maschile come la fantascienza, diventando un’icona femminista e anticipando tante eroine fantascientifiche e fantasy che hanno introdotto nuovi modelli e nuove possibilità per le donne, da Ripley di Alien  a Scully di X-Files, daBuffy a Xena, per arrivare alla nuova generazione di Star Wars, con la giovane Rey, con la quale c’è stato in una scena un passaggio di testimone, e la combattiva Jyn.
Vedremo comunque ancora una volta Carrie nel ruolo di Leia nel prossimo Star Wars, in uscita il prossimo anno e ci sarà ancora modo di salutarla un’ultima volta, ricordando che come personaggio è stata fondamentale per portare anche le donne tra le stelle e oltre.

Elena Romanello

1 Commento

  1. Oh, Leia!!! Una bella donna … Il nostro caro Carrie! Ho da poco visto il suo film “Sorority Row” ( http://www.altadefinizione.plus/2136-sorority-row-patto-di-sangue-2010.html ) …. Ha potuto giocare centinaia di ruoli!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: